Largo Giacomo Matteotti, 32 - 54100 Massa (MS)
+39 0585 042143

Scopriamo lo Scottish English

Continuiamo il nostro viaggio tra i vari accenti della lingua inglese. Oggi scopriamo lo Scottish English. La Scozia evoca paesaggi mozzafiato, kilt, cornamuse e un accento inglese peculiare. Si l’accento scozzese è forse uno dei più complicati da comprendere, soprattutto all’inizio ma con un po’ di pratica e allenamento ci puoi riuscire.

La Scozia è una delle 4 nazioni che compongono il Ragno Unito. 33 contee differenti e alcune delle città più grandi dell’isola: Edimburgo, Glasgow, Aberdeen, Dundee e Inverness. Le famose Highlands scozzesi, dove puoi aver l’impressione di essere in un posto isolato da qualche parte del paradiso terrestre. E il leggendario mostro di Loch Ness. Insomma una nazione tutta da scoprire.

Ma torniamo a l nostro tema principale: qual è la differenza tra l’inglese e lo Scottish English? La risposta merita un’analisi approfondita che parte da una premessa.

 

Una nazione: 3 lingue

Ebbene sì, in Scozia ci sono tre lingue ufficiali: l’inglese scozzese o Scottish English, lo scozzese detto anche lingua scots e il gaelico scozzese, detto anche gàidhlig. Conosciamoli più da vicino.

 

  • Scottish English

L’inglese scozzese o Scottish English è anche detto Scottish Standard English. È l’inglese parlato in tutta la Gran Bretagna e nel mondo anglosassone, e si riferisce alle varietà di inglese parlato in Scozia con in più due difficoltà importanti: lo slang, come in ogni variazione e l’accento, fortemente riconoscibile per i suoi suoni, ma comunque molto ostico. Come è nato lo Scottish English?

A grandi linee possiamo dire dal XVII secoli c’è stata una fusione tra la lingua scots e l’inglese. La lingua scots ha cominciato a perdere terreno e ha subito nel corso del tempo un gran numero di modifiche. Dopo l’unione con l’Inghilterra nel 1707, la lingua scozzese si è adeguato all’inglese di Sua Maestà diventando l’inglese scozzese che ha comunque dei caratteri distintivi, a testimonianza dell’autonomia anche culturale che la Scozia non ha mai perso.

 

  • Scozzese o Scots

La lingua scots, è una lingua germanica come l’inglese, il tedesco, il danese e altre. Lo scots viene considerato lingua a sé, diversa dalla lingua inglese, sebbene la base di fondo sia simile e la capacità di comunicazione fra parlanti delle due lingue sia più che sufficiente. Lo scots durante il Medioevo, ha subito l’influenza dei dialetti scandinavi parlati dalle popolazioni che dalle coste norvegesi attaccarono le coste settentrionali britanniche per poi stabilirsi nella parte settentrionale dell’isola.

 

Lo scozzese si suddivide in almeno cinque dialetti: Scots del nord, parlato a nord di Dundee; Scots centrale; Scots del sud parlato nelle aree di confine con l’Inghilterra; Scots insulare, parlato nelle isole Orcadi e Shetland; Ulster Scots parlato da discendenti di immigrati scozzesi (ma anche in Irlanda del Nord). Per capire la complessità dello Scots, prova a guardare Trainspotting, un film cult degli anni Novanta ambientato a Edimburgo, guardalo in lingua originale senza sottotitoli.

 

  • Gaelico scozzese

Del gaelico ne avevamo già parlato a proposito dell’Irish English. Il gaelico scozzese appartiene al gruppo delle lingue celtiche, ma ha sostanziali differenze da quello irlandese. È per questo che ogni volta che si cita il gaelico bisogna specificarne la provenienza.

Le lingue celtiche conobbero la loro massima espansione attorno al III secolo a.C., periodo nel quale erano diffuse non solo sulle isole britanniche ma anche in gran parte dell’Europa continentale. L’avanzata dei Romani – e del latino – sul continente e dei dialetti germanici da cui deriva l’inglese moderno le hanno circoscritte a zone europee più periferiche come le Highlands scozzesi.

Ai nostri giorni circa 80.000 persone parlano il gaelico scozzese. I Gaelic speaker vivono perlopiù nella parte nord-occidentale della Scozia e sulle isole Ebridi.Per darvi un’idea di quanto sia distante il gaelico scozzese, in quanto lingua celtica, dall’inglese e dallo Scots, basti vedere la traduzione della semplice frase: This is Scotland (Questa è la Scozia). In gaelico diventa: ‘S e seo na h-Alba.

 

Scottish English

Come avrai capito definire con chiarezza l’inglese scozzese è piuttosto difficile, visto che in Scozia si parlano le altre due lingue. Inoltre, come in tutti gli accenti analizzati, ricorda che non esiste un unico accento scozzese. Ci sono suoni e pronunce comuni, ma anche delle significative variazioni a seconda della regione scozzese in cui ti trovi.

 

Lo Scottish English è un accento rotico.Un suono molto preciso e riconoscibile della “r”, “rolling r”, o meglio “tap the rs” come dicono gli scozzesi. É una erre molto sonora, mai lunga. Nell’inglese di sua maestà la “r” seguita da consonante o a fine parola è muta. In inglese scozzese la “r”, invece è più simile a quella italiana.

In alcune zone non pronunciano la “g” finale, ad esempio morning e working, diventano mornin e workin. Stessa cosa succede alle “t” finali o per le “d”, come in around. Altri suoni molto caratteristici dello Scottish English sono la “ooh”, cioè un “oo” più prolungata; la “Eh”, con la “e” molto prolungata; e la “Oh”, con la “o” molto prolungata

Da un punto di vista grammaticale l’inglese scozzese ha la stessa struttura degli altri tipi di inglese. Ricorda che alcune delle parole e dei suoni dello Scottish English subiscono l’influenza dello scozzese, soprattutto nello spelling. In alcuni casi alcune parole ricordano il normale British English, ma si scrivono e pronunciano in maniera totalmente diversa.

 

Concludendo

Lo Scottish English presenta delle differenze fonetiche e lessicali rispetto all’inglese standard per influenza della preesistente lingua Scots e per influsso dell’ancor più antica lingua Gaelica scozzese. Possiamo dire che l’inglese scozzese è accessibile a tutti. Gli scozzesi sanno bene che la costruzione della frase e la loro pronuncia possono risultare difficili per i forestieri, per questo sono ben disposti ad adattarsi al proprio interlocutore.

Una volta arrivato sul posto lasciati rapire dalle tante anime della Scozia! In tanto ti lascio con questo bel video sulla Scozia.

Stay Tuned!

P.s.: Caro lettore o cara lettrice se questo articolo ti è piaciuto e vuoi fare qualcosa per ringraziarci, non ti resta che condividerlo con i tuoi amici cliccando qui sotto.

13 Febbraio 2020
|

Leave a reply


WhatsApp WhatsApp us