Largo Giacomo Matteotti, 32 - 54100 Massa (MS)
+39 0585 042143

I false friends

I false friends, letteralmente i “falsi amici”, sono quelle parole che, per assonanza o somiglianza grafica inducono in errore perché sembra che abbiano lo stesso significato in italiano. I falsi amici, infatti, possono davvero portare a curiosi fraintendimenti. Se succede in vacanza, nulla di grave, una risata e via. Ma cosa succede se utilizziamo la parola sbagliata durante un incontro di lavoro o durante un esame?

Un esempio? Quando iniziamo a studiare l’inglese uno dei primi aggettivi meteorologici che abbiamo imparato è “cold”. La prima traduzione per assonanza che ci può venire in mente  è “caldo”, eppure la parola cold significa l’esatto opposto: freddo! Un altro esempio? L’aggettivo “terrific”, che in italiano è spesso associato a “terrificante” con un’evidente accezione negativa, nell’inglese informale vuol dire “magnifico/fantastico”.

Da questi due esempi capisci che bisogna sempre tenere orecchie e occhi ben aperti per evitare di cadere nel tranello dei “false friends” e incappare in situazioni che, a seconda dell’interlocutore con cui si parla, potrebbero essere davvero imbarazzanti.

Alcuni false friends

  • Parents

È immediato tradurre parenti derivato proprio da una assonanza linguistica con la nostra lingua. Ma ovviamente è un errore perché la parola “parents” indica solo i genitori e non tutti i parenti.

  • Vacancy

Vacancy non significa “vacanza” anzi tutto l’opposto! È chi sta cercando lavoro che è alla ricerca di una vacancy. Il termine “vacancy” indica un posto di lavoro libero. Invece se vuoi andare in vacanze, in Inghilterra vai “on holiday” mentre negli Stati Uniti vai “on vacation”.

  • Library

Questa parola è proprio un falso amico, potresti pensare che indica la libreria e invece no! In inglese libreria si traduce con “bookshop”. Library nonostante la similitudine con la parola in italiano ha un diverso significato, sempre associato ai libri, ed è: biblioteca!

  • Agenda 

Leggendo agenda, puoi pensare al classico quaderno tascabile, ormai un po’ in disuso vista la tecnologia, che si utilizzava per prendere nota degli appuntamenti. In Inglese “agenda” indica l’ordine del giorno, il programma di una giornata di lavoro. Mentre se vuoi indicare l’amato taccuino il termine corretto è planner o diary.

  • Ultimate

La tentazione di tradurlo “ultimo” è davvero troppo forte! Ma “ultimate” significa definitivo, migliore, massimo. Mentre il termine corretto per ultimo è last.

  • Actually

Termine molto utilizza nel mondo anglofono, pericolo costante per tutti i non madrelingua!“Actually” significa “in realtà”, “effettivamente”, ma non ha nulla a che vedere con il termine “attualmente”: per esprimere questo concetto puoi utilizzare currently.

  • Consistent

Per quanto venga automatico, anche in questo caso si tratta di un false friend: consistent non significa consistente/consistere ma coerente.

  • Basket 

In italiano, abbiamo preso in prestito la parola inglese basketball e l’abbiamo accorciata indicando lo sport della pallacanestro. Ma in Inglese “basket” è il cestino non lo sport!!!

  • Lecture

Potrà sembrarti banale ma lecture non vuol dire lettura. Questo termine, molto utilizzato sia in ambito accademico che professionale, indica una lezione o una conferenza. se vuoi esprimere il concetto di “lettura” puoi semplicemente utilizzare il verbo “to read” o lil sostantivo “reading”.

  • Cucumber & Pepperoni

In questo caso ho voluto unire due false friends culinari. Non vanno confusi con i nostri cocomeri e peperoni! Perché stiamo parlando di cibi molto diversi. Il “cucumber infatti è un cetriolo, mentre il “pepperoni è un tipo di insaccato molto amato dagli americani sulla pizza.

  • Incident

“Incident” in Inglese non è il nostro incidente stradale, per quello sia traduzione è accident o car-crash. “Incident” in inglese sta ad indicare un avvenimento, un fatto casuale, generalmente spiacevole. Unica eccezione il “diplomatic incident”, in cui c’è corrispondenza tra inglese ed italiano, l’incidente diplomatico.

  • Notice

“Notice” significa avviso, comunicazione, nota non “notizia”! Inoltre fai molta attenzione negli USA, dire al datore di lavoro “I want to give notice” significa che volete lasciare il lavoro!

  • Argument

I più inesperti potrebbero tentare di tradurre questa parola con “argomento”, niente di più lontano: argument significa litigio! Argomento in Inglese si dice “topic”.

  • Audience

“Audience” non significa udienza, che in inglese si dice hearing, ma pubblico. Per questo False Friends devo aprire una piccola parentesi, questa parola  nel linguaggio televisivo è utilizzata comunemente per indicare quanto pubblico ha assistito ad una data trasmissione.

Concludendo

In questo articolo ti ho mostrato alcune delle trappole tese dai false friends. Ora è arrivato il momento di rilassarci. Perché? Ebbene ci sono parole inglesi del tutto simili ad altre italiane a cui possiamo affidarci senza rimpianti. Ad esempio: “park” vuol dire “parco”, “fact” vuol dire “fatto”, “lemon” è il nostro “limone” e “long” “lungo”.

Quando impari l’Inglese devi stare attento agli imprevisti che questa lingua riserva. I false friends tra inglese e italiano sono veramente molti, oltre 100. Piccole grandi “trappole” da conoscere per evitare brutte figure con un collega al lavoro o all’università. Impararli tutti e subito è impossibile, ma con un po’ di impegno e studio anche tu ce la potrai fare! E tu quale false friend conosci? O che ti ha tormentato? Se ti va lascia un commento.

Stay Tuned!

P.s.: Caro lettore o cara lettrice se questo articolo ti è piaciuto e vuoi fare qualcosa per ringraziarci, non ti resta che condividerlo con i tuoi amici cliccando qui sotto.

Related Posts

Leave a reply


WhatsApp WhatsApp us