Largo Giacomo Matteotti, 32 - 54100 Massa (MS)
+39 0585 042143

Gli accenti britannici

Tempo fa abbiamo visto quali sono i principali accenti dell’inglese utilizzati nel mondo anglofono. Ma quali sono gli accenti britannici? Quanti accenti possono coesistere in un territorio relativamente piccolo come il Regno Unito? 

Quando parli di “lingua inglese” devi essere sempre consapevole che l’accento noto come Queen’s English, l’Inglese della BBC, Received Pronunciation o Standard English è tutto eccetto che standard! Nell’Isole Britanniche possiamo trovare tanti, tantissimi accenti e dialetti differenti, più di 37, secondo l’ultimo conteggio. 

Ecco una lista di alcuni accenti britannici che sicuramente ti capiterà di sentire se fai un viaggio nel Regno Unito. Intanto per preparati gustati questo video, 17 accenti diversi in 5 minuti.

Queen’s English

L’inglese della Regina viene chiamato così perché difficilmente qualcuno nel Regno Unito, regina a parte, parla in questo modo. Comunque è un accento utilizzato a Londra e nel sud dell’Inghilterra di solito viene etichettato come un accento elitario, talvolta snob. Sia le vocali che le consonanti sono enfatizzate e ogni parola è pronunciata chiaramente. Ecco un piccolo assaggio da Sua Maestà.

Cockney

È uno degli accenti del Regno Unito più famosi. È un accento facilmente riconoscibile, di solito è utilizzato a Londra, nell’area orientale della City, sviluppatosi dal ceto proletario londinese e oggi si parla in modo più o meno diffuso in tutta la capitale tanto da essere chiamato anche “dialetto di Londra”.

È riconoscibile dall’uso frequente di doppie negazioni. Nell’accento Cockney ci sono molte ‘occlusive glottali’, suoni profondi fatti con la gola. Spesso il suono delle parole cambia: il suono ‘th’ cambia frequentemente nel suono ‘f’  e spesso anche per le vocali: la “A/Ei” prende il suono della  “I/Ai”. 

Geordie

È il classico accento di Newcastle, tant’è che gli abitanti di questa parte dell’isola vengono comunemente chiamati “geordies”. Una delle caratteristiche del Geordie è che le ‘r’ alla fine delle parole tendono a essere pronunciate come ‘ah’. Quindi, una parola come ‘sugar’ diventa ‘sug-ah’!

A parte per questo piccolo dettaglio, gli abitanti della regione del Newcastle hanno un’ampia gamma di termini che non esistono in nessuna delle altre varietà di inglese nel mondo, come la loro famosa birra Brown ale (detta “broon”) o alcune espressioni di gioia (come “belta!” o “why aye”)

Scouse

Lo Scouse è l’accento di Liverpool. I “liverpudlians” (abitanti di Liverpool) o “scousers” sono i principali responsabili della diffusione di questo accento nasale talvolta incomprensibile e molto difficile da imitare , soprattutto all’inizio. È uno degli accenti britannici più famosi grazie ai Beatles! Se vuoi farti un’idea del suo inconfondibile suono, ti consiglio di ascoltare una loro intervista.

Yorkshire

Le origini di questo accento si fanno risalire al periodo sassone: tuttavia, dato che questo dialetto proviene dal Nord del paese, ci sono anche delle influenze vichinghe. Una delle caratteristiche principali è che le parole terminano sempre in ‘ee’: ad esempio, ‘nasty’ si pronuncia con un ‘eh’ finale, per cui diventa ‘nasteh’.

Brummie

Il Brummie si parla a Birmingham. L’elemento chiave del Brummie è il suono delle vocali: le i, tradizionalmente ‘ai’, diventano ‘oy’. In linea generale il Brummie ha una intonazione particolare, come se alla fine di ogni frase si abbassasse il tono e le ultime parole si disperdessero un po’; il tutto, però, rimane abbastanza monotono. Un esempio di quanto sia un accento molto forte è come Ozzy Osbourne, che vive a Los Angeles da anni, ma non ha comunque perso il suo accento

Mancunian o Manc

Si tratta dell’accento tipico di Manchester che si distingue dagli altri dialetti dell’inglese settentrionale. È un accento che può risultare un pò difficile da capire e ha una pronuncia molto marcata. È un accento molto nasale e le vocali si pronunciano in modo forte e lungo. Interessante: la parola tenner vuol dire 10£. 

Estuary English

Tornando a Londra un altro accetto che potresti incontrare è l’Estuary. È utilizzato dalle persone che vivono lungo l’estuario del Tamigi. Negli ultimi tempi sta diventando uno degli accenti più utilizzati nel sud di Londra. Non ha una pronuncia chic come la Received Pronunciation, ma non è neppure popolare come il Cockney.

West Country

Questo accento è tipico della zona conosciuta come “West Country”. È una regione nel Sud Ovest dell’Inghilterra adiacente al Galles. È un accento che non ha subito molte influenze esterne e si è conservato in modo inconfondibile.

Concludendo

Un’interessante risorsa online che puoi utilizzare per scoprire i vari accenti e dialetti britannici è messa a disposizione dalla British Library. Puoi cercare in base alla contea o alla mappa, per scoprire come parlano le persone in tutta la nazione. Imparare a parlare “l’inglese con l’accento” è certamente il modo migliore per stupire i tuoi amici e per aggiungere un po’ di colore alle tue conversazioni

Quindi non temere di provare da te i vari dialetti. Imitandoli migliorerai la tua comprensione quando li sentirai e, con un po’ di pratica, riuscirai anche a indovinare da dove vengono le persone proprio in base al loro accento. È divertente perché questi dialetti variano molto. Buon divertimento!

Stay Tuned!

P.s.: Caro lettore o cara lettrice se questo articolo ti è piaciuto e vuoi fare qualcosa per ringraziarci, non ti resta che condividerlo con i tuoi amici cliccando qui sotto.

P.s.s.: Quali dialetti britannici hai conosciuto finora? Quali sono i tuoi preferiti e quali pensi siano i più difficili? Fammelo sapere nei commenti.

Related Posts

Leave a reply


WhatsApp WhatsApp us