fbpx
Largo Giacomo Matteotti, 32 - 54100 Massa (MS)
+39 0585 042143

I ruoli e le qualifiche aziendali in Inglese

L’inglese è una lingua molto sintetica, esistono acronimi e abbreviazioni quasi per tutto. E il contesto aziendale non è da meno.

Nelle aziende angloamericane si ha la necessità d’identificare un determinato ruolo o una qualifica nel modo più rapido possibile, e per questo utilizzano molti acronimi e abbreviazioni. Quindi anche tu se lavori in un contesto internazionale devi imparare queste sigle per poter interagire con la persona giusta e non fare brutte figure.

C’è da dire che molte di queste sigle sono diventate molto diffuse anche nei contesti aziendali italiani. Di seguito ho raccolto, in rigoroso ordine alfabetico, dei ruoli e delle qualifiche aziendali in inglese più utilizzate, con la traduzione in italiano e una breve descrizione dell’attività svolte.

Board of Directors

Il Board of Directors è il consiglio di amministrazione aziendale. È l’organismo che controlla l’azienda. I membri del Board rappresentano i soci e a seconda dello statuto aziendale possono essere nominati in proporzione al numero di quote possedute dal socio di riferimento.

CCO – Chief Compliance Officer

Il CCO è il Direttore della conformità. Si preoccupa che tutte le attività aziendali rispettino le leggi vigenti sul lavoro e sulle pratiche aziendali stabilendo controlli, procedure e politiche interne che l’impresa deve osservare e rispettare.

CDO – Chief Diversity Officer 

Il CDO può essere tradotto come “responsabile della diversità”. Il suo ruolo è quello di: risolvere eventuali conflitti che riguardino discriminazioni culturali, occuparsi 

dell’inclusione e della diversità pianificando e promuovendo programmi ed iniziative che possano incrementare tutto ciò all’interno dell’azienda.

CDO – Chief Data Officer

Acronimo uguale al precedente ma una posizione professionale totalmente diversa.

È un ruolo difficile da inquadrare: si tratta di una figura relativamente nuova. La responsabilità del CDO è quella di acquisire, gestire e analizzare i dati all’interno di un’azienda, controllando che vengano utilizzati ed applicati in maniera corretta nel rispetto della normativa vigente.

CEO – Chief Executive Officer

Cosa vuol dire CEO

Il CEO è l’amministratore della società. Il CEO è la carica più alta all’interno di un’azienda ed è responsabile di tutto il management dell’organizzazione. Le sue responsabilità principali includono lo sviluppo e la realizzazione delle strategie di alto livello, il prendere decisioni aziendali importanti, il gestire operazioni e risorse dell’azienda e la comunicazione tra il consiglio d’amministrazione e il management operativo. 

Spesso il CEO ha una posto nel consiglio d’amministrazione e in qualche caso agisce sia come presidente che come CEO. Questo ruolo spesso viene ricoperto dal fondatore dell’azienda. Un CEO può anche essere citato come MD (Managing Director).

CFO – Chief Finance Officer

Il CFO è il Direttore Finanziario. Gestisce e pianifica le strategie finanziarie dell’azienda. È  responsabile della tesoreria e controlla tutte le attività della compagnia che generano risorse finanziarie o che le consumano. Ha la responsabilità di riferire al CEO riguardo a problematiche di bilancio e ai rapporti con le banche.

CGO – Chief Growth Officer

Il CGO può essere tradotto come “direttore della crescita”. Anche questa è una figura aziendale relativamente nuova, legata al Growth Hacking.

Il CGO in molte grandi aziende sta sostituendo la figura del CMO, che vediamo dopo. La responsabilità del CGO è di mettere in atto una serie di interventi e attività tipicamente sviluppate in tempi stretti e con risorse contenute per raggiungere gli obiettivi di crescita aziendali.

Chairman

Il Chairman è il presidente del consiglio di amministrazione. Quando costituito, è la persona che guida il consiglio di amministrazione. È una figura autorevole all’interno dell’azienda, può avere un ruolo operativamente meno rilevante rispetto al CEO.

CHO – Chief Happiness Officer 

Il CHO può essere tradotto come “responsabile della felicità (dei dipendenti)”. Il CHO si occupa di analizzare e misurare il livello di benessere degli impiegati ascoltandoli attivamente. È sua responsabilità creare un buon ambiente di lavoro attraverso programmi e azioni mirate e risolvendo eventuali conflitti.

CHRO – Chief Human Resources Officer

Il CHRO in italiano, corrisponde al direttore delle risorse umane; questa figura può essere conosciuta anche come HR Manager (Human Resource Manager). Gestisce la selezione del personale e la gestione dei rapporti aziendali con i dipendenti.

CInO – Chief Innovation Officer

Il CInO in italiano può essere tradotto come “responsabile dell’innovazione”. È sua  responsabilità l’innovazione aziendale. L’obiettivo del CInO è di generare nuove idee e conoscenze e di sviluppare modelli di business innovativi in grado di distanziarsi dalla struttura operativa classica.

CIO – Chief Information Officer

Il CIO è Direttore Informatico. È il responsabile della gestione strategica dei sistemi informativi. Di solito risponde direttamente all’amministratore delegato, vista la sua crescente centralità nelle strategie di business.

CIO – Chief Investment Officer 

Acronimo uguale al precedente ma con responsabilità diverse. Il CIO in italiano può essere tradotto come “responsabile degli investimenti”. Il suo compito, quindi, consiste nel comprendere, gestire e tenere sotto controllo gli investimenti e i beni di un’azienda, interfacciarsi con gli investitori e prevenire eventuali rischi finanziari.

CISO – Chief Information Security Officer

Il CISO è il Direttore della Sicurezza Informatica. È sua responsabilità la sicurezza informatica dell’azienda. Il suo ruolo è quello di proteggere l’azienda minimizzando i rischi che potrebbero risultare da determinate tecnologie implementate in azienda.

CKO – Chief Knowledge Officer

Il CKO è una figura che in italiano si traduce come “Direttore delle conoscenze”. É sua responsabilità di gestire il capitale intellettuale dell’azienda sfruttandolo per aumentare la produttività e il ritorno sugli investimenti.

CMO – Chief Marketing Officer

Il CMO è il Direttore Marketing. Il CMO si occupa di controllare e gestire tutte le scelte e iniziative di marketing intraprese dall’azienda: dalla pubblicità sui vari canali, alle pubbliche relazioni, agli eventi, ai canali di distribuzione e la promozione dei prodotti e dei servizi.

Non perderti le novità

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

COO – Chief Operation Officer

Il COO è il Direttore Generale. È responsabile di coordinare le attività operative, ottimizzandole con l’obiettivo di renderle più efficaci. È un dirigente che risponde direttamente all’amministratore delegato di un’azienda.

CRO – Chief Risk Officer

Il CRO è il Direttore Gestione Rischi. È sua responsabilità di identificare, analizzare e mitigare i rischi sia interni sia esterni all’azienda assicurandosi che la società rispetti le normative vigenti. Governa il processo di analisi e gestione dei rischi operato dai vari manager.

CSO – Chief Security Officer

Il CSO è il Direttore delle Sicurezza. Si occupata di rendere sicure tutte le attività aziendali. È il responsabile della sicurezza di un’azienda e, per questo, deve comprendere i rischi che una società affronta e sapere come affrontarli e minimizzarli.

CTO – Chief Technical Officer

Il CTO è il Direttore Sistemi Informativi. Si occupa di conoscere e identificare le principali novità tecnologiche che possono essere applicate ai processi aziendali o ai prodotti e servizi commercializzati. Il suo compito è quello di migliorare la competitività dell’azienda.

CXO – Chief Experience Officer

Il CXO è una figura che in italiano si traduce come “responsabile dell’esperienza del cliente”. Questa posizione è piuttosto recente e soddisfa la necessità sempre più presente di curare ogni aspetto dell’esperienza del cliente. Il CXO deve progettare, curare e mantenere un’ottima esperienza che riguarda l’azienda, la tecnologia utilizzata e il cliente finale.

Director

Un director è a un livello inferiore rispetto al CEO e gestisce un dipartimento aziendale e un’ampia attività.

DPO – Data Protection Officer

Il DPO è il Responsabile della Protezione dei Dati. È una figura nuova, introdotta a partire dal 25 maggio 2018 con l’entrata in vigore del GDPR. Ha la responsabilità di affiancare titolare, addetti e responsabili del trattamento affinché conservino i dati e gestiscano i rischi seguendo i principi e le indicazioni del Regolamento europeo.  

Il DPO è quindi un consulente tecnico e legale, con potere esecutivo. Infatti, il suo ruolo è doppio, perché non solo consiglia e sorveglia, ma funge anche da tramite fra l’organizzazione e l’autorità. 

Executive

Un executive è uno titolo attribuito ai dipendenti responsabili delle attività quotidiane che svolge funzioni operative. Tuttavia, può anche riferirsi a qualcuno di più alto che ha delle responsabilità ‘executive’, come un responsabile amministrativo o un manager. 

Founder

Il founder è il fondatore dell’azienda. Il fondatore può anche non ricoprire ruoli operativi all’interno dell’azienda.

General Manager d'azienda

GM – General manager

Il General Manager traducibile dall’inglese come «amministratore generale» o “Direttore generale”. Ha la responsabilità per tutte le aree di un’azienda.

Intern o Trainee

In italiano è lo stagista. Una persona che ha iniziato da poco ad addentrarsi nel mondo del lavoro ed è in pieno periodo di apprendistato in azienda.

Manager

Un manager è responsabile per una specifica area funzionale dell’azienda.

Personal Assistant

Il Personal Assistant è l’Assistente di Direzione. É sua responsabilità assistere il Manager di riferimento. Organizza e gestisce l’agenda e la corrispondenza del Manager, organizzandone viaggi, trasferte e meeting e affiancandolo nelle sue attività quotidiane.

PM

Questo è un altro caso di acronimo che può causare qualche problema. Perché le due lettere P e M possono corrispondere a tre diversi professionisti che lavorano all’interno di una azienda:

1) PM – Product Manager

Il Product Manager è il Responsabile prodotto. È la persona responsabile della singola linea di prodotti aziendali, coordinandone tutte le fasi, dalla progettazione alla vendita. Il Product Manager si occupa di tutto il processo che sta dietro alla creazione e alla commercializzazione di un prodotto o di una linea di prodotti.

2) PM – Project Manager

Il Project Manager è il Responsabile di progetto. Il Project Manager è il responsabile di un determinato progetto (o più di uno) e, di solito, coordina una squadra operativa che deve ottenere precisi obiettivi.

3) PM – Plant Manage

Il Plant Manager è il Responsabile di stabilimento. È responsabile di organizzare e coordinare le operazioni quotidiane degli impianti di produzione aziendali, di cui deve assicurare il funzionamento ottimale ed efficiente. 

PRO – Public Relations Officer

Il Public Relations Manager è quella figura professionale che gestisce le Pubbliche Relazioni di un’azienda,  conosciuto anche come CCO (Chief Communication Officer).

È sua responsabilità scrivere e fornire comunicati stampa, un lavoro di gestione assoluta dei rapporti dell’azienda con il pubblico.

R&D Manager – Research & Development Manager

Il R&D Manager è traducibile in italiano con Direttore del reparto ricerca & sviluppo. É il responsabile che gestisce le attività di ricerca e sviluppo dell’azienda. Coordina il reparto che studia l’innovazione tecnologica al fine di migliorare i prodotti aziendali, crearne di nuovi o migliorare i processi di produzione.

Senior Manager

SMM - Social Media Manager

Il Senior Manager è un ruolo intermedio tra la dirigenza (CEO e Board of Directors) e i ruoli di management. Il Senior Manager è responsabile della pianificazione e supervisione del lavoro di gruppi o individui, del monitoraggio delle performance e di prendere provvedimenti disciplinari o correttivi quando necessario.

SMM – Social Media Manager

Il Social Media Manager è una figura professionale recente che si occupa di stabilire le strategie di comunicazione per i vari profili social, ad esempio Facebook o Instagram di un’azienda. Tra le attività svolte dal SMM c’è quella di creare le strategie di comunicazione sui social, il controllo dei competitor e l’analisi del pubblico di riferimento a cui l’azienda si rivolge.

Concludendo

Un’ottima conoscenza dell’inglese può fare davvero la differenza e dare slancio alla tua carriera lavorativa. Con quest’articolo ti ho elencato i principali ruoli e qualifiche aziendali in lingua inglese, e sicuramente molti di questi li avrai anche sentiti nominare.

Quali titoli professionali inusuali hai sentito menzionare nell’azienda in cui lavori? Fammelo sapere lasciando un commento sotto all’articolo. Se invece il tuo obiettivo è raggiungere una di queste posizioni, perfeziona il tuo livello l’inglese con uno dei nostri corsi di Business English.

Stay Tuned!

Ti è piaciuto? Condividilo 🙂

Quest’articolo ti è stato utile? Ti ha dato buoni consigli? Allora un buon modo per farcelo sapere è condividerlo sui tuoi social preferiti. Magari tagga HS School, così passiamo a salutare. Fallo ora. 🙂

Vuoi rimanere aggiornato? 🙂

Keep in Touch!!! 🙂

16 Giugno 2021
|

Related Posts

Rispondi

WhatsApp WhatsApp us