fbpx
Largo Giacomo Matteotti, 32 - 54100 Massa (MS)
+39 0585 042143

L’origine della Apple Pie

l'origine della Apple Pie

Il 13 maggio di ogni anno ricorre l’Apple Pie Day. L’apple pie è la torta americana per eccellenza! È equiparabile per fama e tradizione al basket o all’hot dog. Probabilmente i nostri primi ricordi dell’apple pie sono legati al mondo Disney: Nonna Papera, lasciava il dolce fumante sul davanzale della finestra, e il goloso Ciccio, in modo più o meno furtivo, ne faceva indigestione.

Per raccontare dell’origine dell’apple pie americana bisogna iniziare specificando che si tratta del dolce preferito in assoluto negli USA!L’apple pie è divenuta un tassello importante della cultura americana: il 1902 il New York Times la definì «il sinonimo americano di prosperità»;  il motto dei soldati USA che per tutto il secolo sono partiti in battaglia era: «per la mamma e per l’apple pie». Addirittura il Vermont l’ha dichiarata dolce dello stato.

Il legame con la ricetta è talmente intenso, che la torta viene comunemente chiamata “American Pie“, per sottolinearne l’appartenenza a stelle e strisce. Una vera e propria icona della cultura nordamericana. Ma sai qual’è l’origine dell’apple pie? Una storia interessante che riserva anche una sorpresa. E alla fine dell’articolo troverai la ricetta per provare a cucinare l’apple pie American style.

Origine della Apple Pie

Come detto l’apple pie è il dolce per eccellenza americano, ma la sua origine è europea, o meglio inglese! La torta di mele ha origine inglese e una prima versione risale intorno al 1381. Dal Regno Unito, la ricetta presto si diffuse nel resto d’Europa, assumendo diverse varianti: appeltaart in Germania, la tarte tatin in Francia e la äppelkaka in Svezia. Poi con la scoperta del Nuovo Mondo, gli inglesi portano la apple pie sulle tavole delle colonie.

apple pie

Ma c’era un problema! Le mele presenti allora sul territorio statunitense erano solamente quelle selvatiche, che producono frutti molto piccoli e aspri, non adatte ad essere mangiate. Quindi per cucinare l’apple pie i coloni hanno dovuto attendere la piantagione di mele commestibili, importate in gran quantità dall’Europa, attraverso l’Atlantico. All’inizio la frutta veniva cotta su uno strato di pasta in modo da essere conservata al meglio e la pasta fungeva da contenitore, non pensata per essere mangiata.

A quel tempo non esistevano i frigoriferi e un modo per conservare gli alimenti era cuocerli: tradizionalmente la apple pie veniva consumata la sera – dopo cena – e la restante per colazione. Presto però si capii che il sapore delle mele poteva essere valorizzato ancora di più sovrapponendo un altro strato di pasta per chiudere la torta. Nasce così la ricetta originale della apple pie. Ai nostri giorni puoi gustare una fetta di apple pie accompagnata da panna montata o gelato alla vaniglia.

La ricetta della Apple Pie

Ingredienti e Dosi

Per la pasta 

  • 300 gr di farina
  • 50 gr di zucchero
  • 150 gr di burro non di frigorifero
  • Mezzo bicchiere d’acqua
  • un pizzico di sale

Per il ripieno

  • 800 gr di mele Grannie Smith
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 1 limone
  • 1 cucchiaino di maizena
  • 1 pizzico di polvere di cannella
  • 1 pizzico di polvere di chiodi di garofano
  • 1 pizzico di polvere di noce moscata
  • 20 gr di burro
  • 1 uovo
  • zucchero per la decorazione

Preparazione e Procedimento

  • Prima di tutto prepara l’impasto per la base e per la copertura della torta. Metti in una ciotola la farina e zucchero, un pizzico di sale e il burro a temperatura ambiente. Impasta finché non ottieni un composto granuloso. 
  • Versa lentamente l’acqua fredda sull’impasto e lavoralo finché non si forma una palla, che ricoprirai con la pellicola. Metti il panetto di pasta in frigo per circa 30 minuti.
apple pie
  • Mentre aspetti che l’impasto si freddi, prepara il ripieno. Lava accuratamente le mele, sbucciale, e tagliale in fettine molto sottili. Disponi le fettine in una ciotola e irrorale con il succo di limone. In questo modo le mele non diventano scure.
  • A questo punto aggiungi alle fettine di mela le varie spezie; la cannella, la polvere di garofano, la noce moscata. Aggiungi anche la scorza grattugiata di un limone, la maizena e lo zucchero di canna. Mescola con attenzione in modo che le mele si insaporiscano bene.
  • Passati i 30 minuti, prendi il panetto dal frigo e dividilo in due. Una parte per la base, che dovrà essere leggermente più grande, la seconda parte ti servirà per il sopra della torta. Con il matterello, forma due dischi: il più grande riponilo su una tortiera (va bene una da 24 cm di diametro) precedentemente imburrata e infarinata. Mi raccomando il disco deve ricoprire anche il bordo. 
  • Con l’aiuto di una forchetta bucherella la base, ricopri in modo uniforme tutta la superficie con il ripieno di mele che hai preparato prima. Aggiungi sulla superficie qualche fiocchetto di burro. Prendi il secondo disco di pasta e ricopri il ripieno di mele facendo attenzione che non si rompa e che si stenda bene su tutta la superficie.
  • Con i ritagli di impasto avanzati creare una sorta di cordoncino: serve a coprire tutto il bordo esterno della torta, a scopo decorativo. Con una forchetta, schiacciare delicatamente il bordo della parte superiore per far attaccare il cordoncino allo strato superiore della torta. In una ciotola sbatti un uovo e spennella la superficie dell’apple pie.
  • Con un coltello, praticare dei tagli sulla parte superiore della torta, servono a far uscire il vapore dall’interno della torta. Cospargi la superficie con lo zucchero e inforna la torta in un forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.
  • Ecco che la tua apple pie originale è pronta! Per gustarla al meglio gusta la torta tiepida. 
  • Preparazione: 50 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Calorie: circa 237 kcal a porzione

Concludendo

Nonostante le origini della apple pie non siano strettamente americane, e se ne possano inventare diverse versioni, l’apple pie non uscirà mai dal cuore degli americani, occupando il posto d’onore come simbolo dell’unità nazionale. Secondo un sondaggio un americano su cinque dichiara di preferire questa torta a qualsiasi altro dessert! E non c’è da stupirsi perché la sua storia affonda le radici fino alla fondazione della nazione.

L’apple pie è diventata in poco tempo un vero e proprio simbolo d’americanità! Jack Holden e Frances Kay hanno cantato nella loro patriottica canzone del 1950 “The Fiery Bear”: “We love our baseball and apple pie”. Oppure pensa al video di Madonna “American pie” con tanto di bandiera a stelle e strisce. La torta di mele è anche usata nella frase “americano come la torta di mele” descrivendo  qualcosa come tipicamente americano. Non c’è che dire una vera icona a stelle e strisce!

Icona della cultura nordamericana, protagonista delle feste e dei pranzi di famiglia, emblema di prosperità e orgoglio di una nazione. Il dolce di mele più famoso al mondo è tutto questo…e molto altro ancora. Non ti resta che cucinare la tua apple pie e gustartela!

Enjoy your meal!!!

Stay Tuned!

P.s.: Se pensi che l’articolo possa essere utile anche ai tuoi amici, condividi l’articolo sui Social

Vuoi rimanere aggiornato: 

Keep in Touch!!!

28 Maggio 2020

Leave a reply


WhatsApp WhatsApp us