fbpx
Largo Giacomo Matteotti, 32 - 54100 Massa (MS)
+39 0585 042143

Perché l’Inglese non si legge come si scrive?

Great Vowel Swift, il grande spostamento vocalico della lingua inglese

Tutti coloro che studiano l’inglese si sono fatti la seguente domanda: perché l’Inglese non si legge com’è scritto? Questa è una delle principali difficoltà della maggioranza degli studenti della lingua Inglese.

Ti sei mai chiesto perché nell’Inglese una parola è scritta in un modo e si pronuncia in un altro? E a volte sempre quella parola cambia la pronuncia in base al contesto e all’accento!

Devi sapere che una volta l’Inglese si pronunciava come era scritto. Perché l’inglese è cambiato? Cos’è successo? Perché adesso c’è differenza tra scrittura e pronuncia? Continua a leggere per scoprilo!

Perché l’inglese non si legge più com’è scritto?

Devi sapere che fino al Great Vowel Shift, ovvero il grande spostamento vocalico, l’Inglese si pronunciava come era scritto. Il Great Vowel Shift ha apportato alla lingua Inglese la più grande alterazione fonetica, portando la lingua all’attuale pronuncia.

Il mutamento portato dal Great Vowel Shift ha interessato il Middle English. È avvenuto tra la seconda metà del XIV secolo e il XVIII secolo. 

Il grande spostamento vocalico, ha modificato la pronuncia delle vocali lunghe (vocali in cui il suono della vocale è trattenuto invariato) senza influenzare la pronuncia delle vocali brevi e portando la nascita dell’Early Modern English.

Nel Middle English le vocali lunghe aperte erano pronunciate nella parte anteriore della bocca. Invece nell’Early Modern English, l’articolazione del suono si è spostato nella parte posteriore della bocca, producendo quindi un suono più alto.

Mentre nel caso delle vocali lunghe chiuse il cui luogo di articolazione nella bocca è molto vicino, la modifica del suono vocalico ha portato alla formazione di un dittongo.

Secondo il linguista danese Otto Jespersen, che studiò per primo il Great Vowel Shift e che ha coniato il termine, “Il grande spostamento vocalico consiste in un innalzamento generale di tutte le vocali lunghe” ( A Modern English Grammar , 1909). 

La maggior parte dei linguisti concorda sul fatto che il grande spostamento vocalico non sia avvenuto tutto in una volta. E che hanno compreso questo cambiamento confrontando l’ortografia e le rime delle opere scritte nel Middle English e comparandole con gli errori di ortografia dell’Early Modern English, che molto spesso ricalcavano la pronuncia delle parole.

Perché è avvenuto il Great Vowel Shift?

I linguisti hanno formulato varie teorie sul perché sia avvenuto il Great Vowel Shift. L’ipotesi più accreditata è quella che risale al cambio della classe dirigente in Inghilterra.

Per prendere le distanze dalla precedente occupazione e governo francese, la classe dirigente potrebbe aver deliberatamente cambiato il modo in cui le vocali venivano pronunciate per riflettere che la loro era una lingua diversa. 

E questo cambiamento è poi filtrato alle classi inferiori.

Non perderti le novità

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Perché l’ortografia non ha seguito il cambiamento?  

William Caxton
William Caxton

La stampa, introdotta in Inghilterra attorno al 1470 da William Caxton, ha accelerato il processo di standardizzazione dell’ortografia.

Prima della stampa meccanizzata, i testi scritti a mano erano copiati dagli scriba, e spesso secondo il proprio dialetto. Con l’avvento della stampa, la maggior parte degli stampatori iniziò a utilizzare un’ortografia già stabilita, non rendendosi conto del grande cambiamento vocalico che era in corso. 

Al riguardo è interessante quello che hanno scritto le linguiste Kristin Denham e Anne Lobeck, nel loro libro “Linguistica per tutti: un’introduzione” (Wadsworth, 2010): “Perché gli stampatori non hanno semplicemente cambiato l’ortografia in modo che corrispondesse alla pronuncia? Perché a questo punto, il nuovo aumento del volume di produzione di libri, combinato con una crescente alfabetizzazione , ha prodotto una forza potente contro il cambiamento dell’ortografia“.

Quando il grande cambiamento vocalico fu completato intorno al 1600, centinaia di libri erano già stati stampati utilizzando un sistema di ortografia che rifletteva la pronuncia pre-Great Vowel Shift. 

Concludendo

Se ti stavi chiedendo: Perché l’Inglese non si legge come si scrive? Hai avuto la risposta! È per questa ragione che la fonetica inglese è così diversa da quella italiana e per questo le parole inglesi non sono pronunciate come sono scritte.

Great Vowel Shift è stato un capitolo importante della storia della lingua Inglese. Una lingua viva che è in continua evoluzione. E che per ancora molti anni ci accompagnerà come la lingua internazionale per eccellenza!

Stay Tuned!

Ti è piaciuto? Condividilo 🙂

Quest’articolo ti è stato utile? Ti ha dato buoni consigli? Allora un buon modo per farcelo sapere è condividerlo sui tuoi social preferiti. Magari tagga HS School, così passiamo a salutare. Fallo ora. 🙂

Vuoi rimanere aggiornato? 🙂

Keep in Touch!!! 🙂

8 Marzo 2022
|

Related Posts

Rispondi

WhatsApp WhatsApp us