fbpx
Largo Giacomo Matteotti, 32 - 54100 Massa (MS)
+39 0585 042143

Il Taxi di Londra

Black Cab

Il famoso Taxi nero di Londra, il Black Cab, è un altro simbolo della città. Al pari del Bus rosso a due piani, del Big Ben e delle phone box rosse. Se visiti Londra un giro sul Taxi è di rito!

I Black Cabs sono i Taxi ufficiali di Londra. Comodi, spaziosi, sono gli unici che possono essere fermati per strada e che hanno delle postazioni apposite (aeroporto, stazioni, fermate degli autobus) da cui è possibile prenderli. 

Ormai a dispetto del nome, non ci sono solo taxi neri ma qualsiasi colore. I Taxi liberi sono riconoscibili grazie all’insegna gialla sul tettino della vettura. Quando è accesa vuol dire che il Taxi è libero. Ripercorriamo la sua storia.

La storia del Taxi di Londra

Gli astenuti dei Black Cab londinesi erano gli hackney carriage. Erano delle carrozze trainate dai cavalli. È stato calcolato che nel 1636 a Londra circolassero 50 carrozze.

Prendere un Taxi a Londra

Nei primi anni del XIX secolo furono introdotte le carrozze scoperte mentre alla fine del XIX secolo apparvero dei taxi azionati da batterie e nel 1903 vennero realizzati i primi taxi azionati da motori a scoppio. Il tassametro fu introdotto solo nel 1907.

Nel 1906 la nascente “General Cab Company” importò a Londra 500 Renault. Ma con il tempo lo spirito nazionalista prevalse. Nel 1948 la Carbodies, una partnership con la Mann & Overton e l’Austin, iniziò a fabbricare i Black Cabs. 

Nel 1973 la produzione passò alla ditta Mangnese Bronze. I nuovi FX4 si chiamarono LTI Fairway. E innumerevoli furono le versioni del modello. Mentre la Carbodies nel 1982 acquisì i diritti di produzione dell’FX4 dalla British Leyland (che aveva incorporato l’Austin).

L’evoluzione del Taxi continua fino ai nostri giorni. Dal 2017 inizia la produzione del novo Black Cab denominato “LEVC TX“. È prodotto dalla neonata azienda LEVC fondata dalla cinese Geely Automobile, che a suo tempo aveva acquisito il ramo produttivo dalla Manganese Bronze Holding. Il nuovo Black Cab è una macchina ibrida, con motore elettrico e uno termico alimentato a benzina.

I vari Taxi di Londra

A Londra oltre ai mitici Black Cabs, che possono essere fermati per strada, circolano altri tipi di taxi.

Tutti i Black Cabs sono accessibili alle persone in sedia a rotelle, e trasportano cani da assistenza a titolo gratuito. La maggior parte dei taxi dispone di una serie di servizi supplementari per i passeggeri, tra cui rampe, sedili con segnalatore visivo, interfono.

Esistono i “Minicabs”. Sono veicoli per il trasporto passeggeri o veicoli multiuso che possono caricare fino 8 passeggeri. A differenza dei Black Cabs, un Minicab deve essere prenotato, ad esempio per telefono, su internet o di persona all’ufficio dell’operatore.

Non perderti le novità

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Come riconoscere un Black Cab

I tassisti londinesi devono avere un badge che va indossato sul luogo di lavoro. Il badge può essere verde o giallo. Gli autisti con il badge verde hanno la licenza per trasportare i passeggeri ovunque a Londra, mentre quelli con il badge giallo hanno l’autorizzazione solo per il trasporto in determinate aree.

I tassisti devono mostrare la loro licenza nella parte anteriore e posteriore del taxi. Questa licenza mostra il numero di badge dell’autista. Come per i badge, se la licenza è verde, l’autista può trasportare i passeggeri ovunque a Londra, mentre se è gialla ha l’autorizzazione per il trasporto in determinate aree della capitale.

Per finire, il taxi deve avere la targa bianca nella parte posteriore del veicolo. La targa deve mostrare il numero di licenza del taxi, ma anche la data di scadenza, il numero di registrazione dell’auto e il numero di passeggeri che il taxi può portare.

I tassisti di Londra

Diventare un tassista a Londra non è semplice. Richiede diversi anni di formazione e il superamento di un test chiamato “The Knowledge”. 

Black Cabs

L’aspirante tassista deve conoscere a memoria le 320 rotte principali sono contenute nel Blue Book (ufficialmente noto come Guide to Learning the Knowledge of London), edito dal Public Carriage Office, che regola la concessione delle licenze di taxi a Londra.

Il Blue Book contiene tutte le circa 25.000 strade comprese in un raggio di 9 km da Charing Cross oltre che le maggiori vie di comunicazione al di fuori di questa zona centrale.

Oltre alle rotte principali il tassista deve imparare tutti i luoghi di interesse. Come strade, piazze, club, ospedali, alberghi, teatri, cinema, palazzi governativi e storici, monumenti, stazioni e ambasciate. 

Per imparare il tutto, l’aspirante tassista viaggia su uno scooter individuabile per la tabella con l’elenco delle strade da imparare quel giorno. Devono imparare i nomi delle strade che incrociano e tutti i punti d’interesse visti lungo il tragitto.

Concludendo

Un giro sul Black Cab è d’obbligo se fai una vacanza a Londra. Per sapere le tariffe puoi visitare la sezione sulle tariffe dei taxi di Transport for London.

Non mi resta che augurarti “Have a good trip”.

Stay Tuned!

Ti è piaciuto? Condividilo 🙂

Quest’articolo ti è stato utile? Ti ha dato buoni consigli? Allora un buon modo per farcelo sapere è condividerlo sui tuoi social preferiti. Magari tagga HS School, così passiamo a salutare. Fallo ora. 🙂

Vuoi rimanere aggiornato? 🙂

Keep in Touch!!! 🙂

Related Posts

Rispondi

WhatsApp WhatsApp us